Il valore del Natale e della tradizione

La mia vita è legata alla tradizione, non posso vivere senza questo bagaglio culturale che mi porto dietro. La velocità e il susseguirsi delle nuove mode non mi sfiorano: sono convinta che il gusto rimanga indelebile e prima o poi ci richiami, in qualche modo, all’ordine. Questo perchè il cibo della tradizione, oltre agli ingredienti,...

Prodotti freschi e di prima qualità

Sul nostro menù nella prima pagina affermiamo: “Tutti i nostri prodotti sono freschi e di prima qualità, tutti i nostri piatti, comprersi i fritti sono preparati con olio extra vergine di oliva di frantoio”. Affermare ciò, non solo ci impone rigore, ma soprattutto rispetto, per quelli che ci hanno preceduto nella conduzione del nostro bel...

Gli anni ’40: guerra e ricostruzione

La guerra, l’occupazione tedesca, poi la Liberazione, la Repubblica, la Costituzione, la ricostruzione, l’avvento del “miracolo economico”: nel dopoguerra succede di tutto, sembra un secolo di storia racchiuso in pochi anni. “Checco” più che un’osteria, appare come un luogo di ristoro morale, di protezione psicologica. Sarà sempre Trilussa il centro motore dell’osteria, colui che darà...

Gli anni ’90: è storia di oggi.

Il resto è storia assai recente: fanno capolino gli anni ’90, quelli che chiuderanno il XX secolo. Gigi Proietti e Roberto Benigni, Giampiero Galeazzi e Michele Santoro sono gli “assidui”. E poi Romina Power, Raul Bova, Rodolfo Laganà (trasteverino doc) e Francesco Paolantoni. Ma quanti ancora! Sarebbe impossibile poterli menzionare tutti… Abbiamo scelto di citare...

Gli anni ’80: il trionfo del disimpegno

Esplode lo yuppismo e il rampantismo; si assiste al deterioramento delle ideologie e del “militantismo” politico. A Berlino cadrà il muro, nella Piazza Rossa si ammainerà la bandiera della Rivoluzione. Luca Barbareschi ed Ezio Greggio sono due tra gli emblemi del cinema “disimpegnato” degli anni ’80: si pensi Barbareschi in “Via Montenapoleone” o Greggio in...